Dipingimelfi 2016 - ps2mania

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dipingimelfi 2016

Manifestazioni D'arte



FUOCHI D’ARTIFICIO AL DIPINGIMELFI
Termina 5° Concorso Internazionale di pittura “ Dipingimelfi “ con la sala principale del Palazzo Donadoni , gremita da una splendida cornice di pubblico che ha impegnato anche le due sale adiacenti oltre 150 persone che hanno condiviso l’amore per l’arte pittorica. Un incontro all’insegna dell’amore per la Pittura e della visibilità della città federiciana. La manifestazione, curata dall’Associazione Ps2Arte mania di Melfi in collaborazione con il Comune della città ha selezionato 42 Artisti : Andriulo Pietro, Asquino Francesca , Brindisi Antonella ,Cantatore Giuseppe, Capobianco Rosanna, Carbone Andrea, Castellaneta Fabio , Castellano Laura , Cavagnoli Santo , Cesarano Alessandro , Costabile Victor Mario, De Franco Giuseppe, Deimichei Maria Ana , Delle Noci Anna, Di Mattia Vanda, Fascione Margherita , Gatti Costantino , Genoese Gianfranco , Iacovera Rosanna, Lo Monte Pietro, Mainardi Paola ,Marazzi Luigi, Mastrangelo Maria, Merola Salvatore, Pomarico Angelica, Protopapa Rosa Maria, Radino Deborah, Rotunno Rita, Regina Rocco , Schirone Lanfranco, Sonnessa Romina, Sukova Larysa, Traficante Antonio , Trapanese Fiorentino, Trisolini Maria , Ugolini Nadia ,Vancea Marius, Ventura Cataldo, Verdun Tignin Rosalia, Vurchio Valentina Savina , Zanzucchi Mariannita e Zoppi Lorenzo . Quasi tutte le regioni italiane rappresentate , oltre artisti provenienti dalla Romania, Ucraina e dagli Stati Uniti a dimostrazione che, quando gli eventi sono organizzati e curati in ogni loro aspetto nel migliore dei modi, i risultati sono sempre ottimi e soddisfacenti. Come organizzatore di questo evento - afferma Giulio Venezia, presidente dell’Associazione - non posso che congratularmi con quanti hanno espresso le proprie emozioni trasmettendole all’occhio di chi guarda attraverso le opere presentate al concorso. Basato come sempre nella tematica della città di Melfi , quest’anno l’ho voluto dedicare al suo processo storico nei suoi momenti di splendori e nei periodi bui che l’ hanno contraddistinta nel suo percorso di Vita. Tante emozioni che hanno reso la città un grande contenitore dove ogni Artista ha potuto estrapolare un emozione da dipingere. Le luci rispecchiano le grandi vittorie , le innovazioni e le trasformazioni che hanno distinto Melfi , mentre il buio era da ricercare nelle grandi sconfitte che l’hanno colpita, partendo dall’invasione Francese nel 1528 dove si ebbe un grande declino commerciale che porto la popolazione da 30.000 a soli 5.000 unità , proseguendo con la peste del XVII secolo e con i disastrosi terremoti che hanno colpito più volte .Ma la città è riuscita sempre a rialzarsi e ritornare a fiorire. Luci e ombre storiche espresse con luminosità scandite e regolate sia dal grigio che dai colori accesi regalano sempre splendide emozioni e ricordi indelebili trasmesse su una tela dal fondo alla superficie, che assorbe tutte le attenzioni poste dall’artista, in un rapporto inesauribile, fatto di azione e di riflessione , l’artista quasi sempre riesce a trasmettere la propria percezione di quello che sta osservando o che sta immaginando , in questo evento dal tema cosi vasto , in tanti hanno effettivamente coniugato la storia con la visione effettiva e l’immaginazione. Come nelle passate edizioni è stato realizzato un catalogo con le opere e gli artisti partecipanti, che sarà divulgato nelle più grandi pinacoteche italiane e in oltre trenta città nel mondo, da New York , a Rio de Janeiro fino a Colon e Pechino . La mostra è stata allestita presso il Museo Civico di Palazzo Donadoni ed ha raccolto oltre 2000 presenze di visitatori, tutti amanti dell’arte e, nello specifico, della pittura. La critica è stata affidata al Dott. Vincenzo Cignarale, direttore artistico Internazionale proveniente da Ravenna , presidente di numerose Gallerie artistiche e curatore di mostre nel mondo, mentre la giuria si è arricchita dello scrittore nonché Assessore alla cultura della Città Raffaele Nigro , degli storici dell’arte Dott.sa Emila D’arace e Dott.sa Veronica Romaniello. Il quinto posto è andato a Antonella Brindisi di Roma, quarta classificata Proveniente dall’Ucraina Larysa Sukova, terzo posto a Castellano Laura di Bari, secondo posto a Di Mattia Veneranda di Padova e il primo posto a Shirone Lanfranco di Foggia. Menzione speciale della Critica a Castellaneta Fabio di Milano. Menzioni speciali della Giuria a Lo Monte Pietro, Genoese Gianfranco, Fascione Margherita e Zoppi Lorenzo . Menzioni critiche dell’Associazione a Capobianco Rosanna, Cesarano Alessandro , De Franco Giuseppe, Delle Noci Anna, Iacovera Rosanna, Mainardi Paola, Sonnessa Romina , Ugolini Nadia e Verdun Tignin Rosalia.

Opere e Artisti in concorso


Momenti salienti della Premiazione
 
Torna ai contenuti | Torna al menu