Dipingimelfi 2015 - ps2mania

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dipingimelfi 2015

Manifestazioni D'arte
Dipingimelfi 2015


Chiude il 4° Concorso Internazionale di pittura “ Dipingimelfi “ con la sala principale del Palazzo Donadoni , gremita da una splendida cornice di pubblico che ha impegnato anche la sala adiacente. Un incontro all’insegna dell’amore per l’arte e della visibilità della città federiciana. La manifestazione, curata dall’Associazione Ps2Arte mania di Melfi in collaborazione con il Comune della città ha selezionato 40 Artisti : Alvisi Noemi , Asquino Francesca , Balsamo Anna, Barbaro Angela, Barbaro Michele, Brindisi Antonella , Capobianco Rosanna, Castellaneta Fabio , Castellano Laura , Celli Luana , Cesarano Alessandro , Cito Elisa, Cocozza Marco, Cucchisi Rosamaria, De Franco Giuseppe, Deimichei Maria Ana , Fascione Margherita , Ferrara Silvia , Gatti Costantino , Genoese Gianfranco , Lacava Valentina , Lasala Vittoria , Laus Ortenzia , Mainardi Paola , Mura Gisella, Palamone Assunta, Palamone Ornella, Rotunno Rita, Ramirez Milerka Belen , Regina Rocco , Ricciardi Maria Pia , Santucci Adalgisa, Scolamiero Samanta, Telesca Leonilde , Trisolini Maria , Ugolini Nadia , Valenzi Annarita, Ventura Cataldo, Villano Giuseppina e Zoppi Lorenzo , provenienti da buona parte dell’Italia , dalla lontana Repubblica Domenicana , dalla Romania e dalla Francia, segno tangibile che, quando gli eventi sono organizzati e curati in ogni loro aspetto nel migliore dei modi, i risultati sono sempre soddisfacenti. L’arte di oggi - afferma Giulio Venezia, presidente dell’Associazione, e curatore della mostra - sembra lanciata quasi ciecamente verso un futuro che pare non possa essere fatto se non di cose nuove e mai viste, vale forse la pena fermarsi e considerare il valore di quella che a tutti gli effetti è una tradizione dal peso considerevole, specialmente nella pittura italiana. Ogni angolo di questo centro storico ha lasciato le sue tracce nei panorami che noi oggi ammiriamo, attraverso il nostro sguardo nelle visioni differenti che gli Artisti selezionati per il concorso , hanno rappresentato nelle loro opere. Ognuno di loro contribuisce con la sua opera nella definizione di questo paesaggio locale: o che si tratti di un dettaglio o sulla visione dell’intera città. Da un semplice angolo a rievocazioni storiche che sono ricchezze enormi che devono continuare a essere divulgate attraverso qualsiasi evento rappresentativo affinché nulla possa essere posto a dimenticatoio. L’associazione con tutta la sua forza e nella mia persona continuerà a cercare di valorizzare e far conoscere agli artisti partecipanti e a quanti, attraverso i mass media i social network e a tutto il sistema che si innesca nella programmazione e svolgimento dell’evento, quello che Melfi può offrire all’occhio attento di chi dipinge e di chi osserva.Che sia un momento stesso della sua storia a rappresentarla sulla tela, così come sempre Melfi, consegnata finalmente ad un’eternità dipinta, in mezzo allo scorrere sempre più frenetico del tempo dell’uomo e di un’arte che oggi, nella sua corsa verso una troppo astratta modernità, più che mai bisognosa di fermarsi anch’essa a meditare di fronte a tanta bellezza . Come nelle passate edizioni è stato realizzato un catalogo con le opere e gli artisti partecipanti, che sarà divulgato nelle più grandi pinacoteche italiane e in oltre trenta città nel mondo, da New York , a Rio de Janeiro fino a Colon e Pechino . La mostra è stata allestita presso il Museo Civico di Palazzo Donadoni ed ha raccolto oltre 1500 presenze di visitatori, tutti amanti dell’arte e, nello specifico, della pittura. La critica è stata affidata al Dott. Mauro Vincenzo Fontana, presidente della Giuria , Dott.sa Rosaria Fiorella Fiore e Livio Valvano Sindaco della città. Presente come ospite il Dott. Vincenzo Cignarale, direttore artistico Internazionale proveniente da Ravenna , presidente di numerose Gallerie artistiche e curatore di mostre nel mondo. Il quinto posto è andato a Fabio Castellaneta di Milano, quarto classificato De Franco Giuseppe di Mormanno (CS), terzo posto a Scolamiero Samanta di Melfi, secondo posto a Fascione Margherita di Rocca D’evandro (CE) e il primo posto a Noemi Alvisi di Melfi. Menzioni speciali della critica a Valenzi Anna Rita di Rieti , Ventura Cataldo di Corato e Michele Barbaro di Potenza. Menzioni critiche dell’Associazione a Asquino Francesca, Barbaro Michele, Brindisi Antonella, Cucchisi Rosamaria, Cito Elisa, Fascione Margherita , Genoese Gianfranco , Gatti Costantino, Lasala Vittoria, Mura Gisella, Ramirez Milerka Belen , Regina Rocco , Scolamiero Samanta, Telesca Leonilde, Ugolini Nadia e Zoppi lorenzo. Premio per l’originalità dell’opera riprodotta a Balsamo Anna , Capobianco Rosanna, Celli Luana , Cesarano Alessandro, Cocozza Marco , Deimichei Maria Ana, Mainardi Paola, Palamone Assunta e Rotunno Rita. 

Opere in concorso
Alcuni momenti della manifestazione
Opere Vicitrici


Menzione Speciale della Critica
• Asquino Francesca: Per la realizzazione di un opera maestosa e imponente a cui si aggiunge con sagacia e sapienza un ottima tecnica pittorica.
• Barbaro Michele : Per il pregevole uso del colore nella realizzazione di vicoli della città federiciana.
• Brindisi Antonella: Per l’ottima immagine pittorica alla quale è stata aggiunta una gradevolissima applicazione scultorea;
• Cucchisi Rosamaria: Per la rappresentazione del ballo sviluppato con la magia del colore;
• Cito Elisa: Per la gradevole unione pittorica tra nuovo e vecchio.
• Fascione Margherita: Per l’opera di pregevole fattura sia pittorica che nella rappresentazione della città;
• Gatti Costantino: Per il sapiente uso del colore e la sua disposizione sulla tavola dell’impianto pittorico;
• Genoese Gianfranco : Per la realizzazione dei particolari ai quali bisogna aggiungere una tecnica pittorica molto nitida;
• Lasala Vittoria : Per la pregevole stesura del colore mediante l’utilizzo della spatola;
• Mura Gisella : Per la rappresentazione di eventi culturali della città riportati su tela con una capacità lavorativa eccellente;
• Ramirez Milerka Belen: Per la visione Naif di Melfi a cui si aggiunge il calore e l’amore familiare che si bea del paesaggio circostante ;
• Regina Rocco : Per la capacità di inserire un passaggio antico in un contesto moderno in modo multicolore;
• Scolamiero Samanta : Per i passaggi pittorici molto avvincenti affinché si dimostri come il trascorrere del tempo non ha per nulla scalfito la bellezza reale di quanto dipinto sulla tela;
• Telesca Leonilda: Per il trittico gradevolissimo in cui si abbina una buona tecnica pittorica con sviluppi molto originali ;
• Ugolini Nadia: Per la concezione con cui ha sviluppato la conservazione del centro medioevale per il futuro;
• Zoppi Lorenzo : Per aver colto e realizzato un opera altamente significativa del borgo;
Premio dell’Associazione per Anna Balsamo , Capobianco Rosanna, Luana Celli, Cesarano Alessandro, Cocozza Marco, Deimichei Maria Ana, Mainardi Paola , Palamone Assunta, Rotunno Rita per l’originalità delle opere presentate.










Gruppo Vincitori



Foto Ricordo
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu