Antonio Venezia Scrittore - ps2mania

Vai ai contenuti

Menu principale:

Antonio Venezia Scrittore

Artisti

Antonio Venezia - Scrittore

Nato a Melfi il 28/07/1986 , dove attualmente vive......




Chi di noi non ha mai avuto paura del buio o di mostruosi insetti? Antonio ne aveva tante di paure, come tutti i bambini, ma, crescendo, un bel giorno ha deciso di iniziare a combattere i suoi “nemici”, affrontandoli. In questi casi non c’è antidoto migliore della lettura stessa dei racconti horror. Dapprima quelli per ragazzi, per poi passare alle opere più impegnative di A. E. Poe e Stephen King, che oggi definisce essere il suo “maestro”. Quelle letture hanno reso fervida l’immaginazione e veloce la penna di Antonio Venezia, giovane ventottenne lucano, autore del libro “Quotidiana Follia”, edito da MJM, in uscita nelle librerie italiane nei prossimi giorni. E’ una raccolta di racconti horror che hanno come filo conduttore la follia, quella follia che alberga negli abissi dell’animo umano e che, talvolta, può oltrepassare i confini della realtà fino ad arrivare ai limiti dell’irrazionale. In ognuno dei quattro racconti, di cui si compone il libro, si avverte il tormento che attanaglia la vita del protagonista, costretto a varcare i limiti della realtà fino a ritrovarsi nell’infido mondo della follia. La passione per la scrittura ha animato la vita di Antonio fin dall’adolescenza, quando si è cimentato soprattutto nel genere fantasy. Alcuni dei suoi passati racconti sono stati pubblicati su un forum online, altri giacciono ancora nel cassetto, forse, in attesa di rivedere la luce. Oggi l’amore per la scrittura e per il genere horror è ritornato preponderante accanto al suo lavoro, che lo vede impiegato in un’azienda con sede in Basilicata. “L’idea di “Quotidiana Follia” – spiega Antonio – nasce un giorno qualunque, all’ora di pranzo, mentre guardavo il telegiornale. Dopo le notizie di morti, suicidi e assassini, qualcosa si è fatto strada nella mia testa. Al giorno d’oggi, esiste un confine molto sottile tra follia e realtà. Un confine che, purtroppo, si oltrepassa facilmente. Così, ho cominciato a pensare ad alcune "situazioni limite", dove è molto facile perdere la testa e fare cose di cui poi ci si può pentire.” Quelli del suo libro sono quattro racconti che lasceranno il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima riga, e allo stesso tempo lo indurranno ad una riflessione sulla psiche umana. “Quotidiana Follia”, come il titolo stesso suggerisce, non è una semplice raccolta horror. Riposto il libro sul comodino, il lettore rifletterà sulla facilità con cui l’uomo può perdere il controllo della ragione nei momenti più vulnerabili della propria vita. Labile è il confine tra noto e ignoto, razionale e irrazionale, normalità e follia. Un libro sempre attuale, adatto non solo agli amanti dell’horror, ma anche a coloro che amano addentrarsi nei meandri della mente umana. Il libro è in vendita nelle librerie italiane, sul sito della casa editrice e sui siti delle maggiori case editrici italiane (Mondadori, Ibs, Feltrinelli, Rizzoli, Amazon, ecc.).
Ha partecipato e vinto il concorso lanciato dalla Edizioni Ensemble di Roma con il racconto “Tropical Hotel” e lo stesso è stato inserito nell’antologia “Racconti d’Estate II” insieme ad altri autori emergenti italiani. Attualmente ha superato la prima selezione del concorso indetto dalla Marcelli Editore di Ancona con il romanzo fantasy “Il Teschio del Deserto”, scritto a quattro mani con la sua collega scrittrice Maddalena Cafaro.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu